La neve d’agosto

05

Cadde la neve a Roma nella notte tra il 4 e il 5 agosto del 358, lo aveva predetto la Madonna apparendo in sogno al Papa Liberio e al patrizio Giovanni: «Edificherete una chiesa dove troverete domani della neve fresca». La tradizione vuole che sul colle Esquilino imbiancato per quel prodigio agostano il Papa abbia tracciato sulla neve il perimetro della chiesa e che il ricco Giovanni ne abbia finanziato la costruzione. Su quell’antico tempio venne poi edificata l’attuale Basilica di Santa Maria Maggiore, voluta da Sisto III dopo il Concilio di Efeso del 431 nel quale la Beata Vergine Maria fu acclamata Madre di Dio. È la più antica chiesa dedicata in occidente a Maria.

Alla dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore, di cui si fa memoria il 5 agosto, è legata l’intitolazione della Chiesa Cattedrale di Nuoro, benedetta nel 1853. Alla Madonna della Neve i nuoresi rendono culto come loro patrona.
Dopo le due Messe del mattino, solenne pontificale presieduto dal Vescovo Mosè Marcia questa sera alle ore 19. A seguire la processione con il simulacro della Vergine.

© riproduzione riservata

Miracolo_della_neve_Masolino

Masolino da Panicale, Miracolo della neve (1428 – 1429), tempera su tavola; Napoli, Museo di Capodimonte

Pubblicato in: Appuntamenti

Argomenti: Cattedrale Diocesi di Nuoro Festa di Santa Maria della Neve 2018

Publicato il: 05-08-2018