numero 21 del 7 giugno 2020

L'Ortobene 7 giugno 2020

Il Messaggio dei Vescovi della Sardegna rivolto ai fedeli dell’Isola, reso noto il 2 giugno al termine di una solenne concelebrazione nella Basilica di Nostra Signora di Bonaria a Cagliari, e la celebrazione della Messa crismale in Cattedrale aprono il nuovo numero del settimanale diocesano.
Il diario della ripresa nel territorio della diocesi prosegue tra luci e ombre, brutte notizia dalla costa tra Cala Gonone e l’Ogliastra dove il Covid-19 ha bloccato in porto i barconi che operano le minicrociere nel golfo tra Gonone, le grotte del Bue Marino, Cala Luna, Cala Sisine, Goloritzé, Cala Mariolu. A Nuoro invece con l’inaugurazione della grande mostra Il regno segreto dedicata ai rapporti tra la Sardegna e il Piemonte dopo il 1720 riapre ufficialmente il museo Man che, a dire il vero, non ha mai interrotto la propria attività pur nel periodo duro della quarantena. Stesso discorso si può applicare anche all’associazione “Malik” che ha portato avanti in questi mesi il progetto “Sportello in spalla” dedicato alle opportunità per i giovani europei.
Di stretta attualità anche l’emergenza che ha colpito la media valle del Tirso con l’invasione delle cavallette che hanno devastato le campagne.
Tra storia e cultura una rilettura delle figure di monsignor Giuseppe Melas e di Vindice Satta, figlio di Sebastiano.
Per lo sport Gavoi celebra i vent’anni del Taloro in Eccellenza.

© riproduzione riservata

Ultima modifica: 03/06/2020