numero 7 del 23 febbraio 2020

L'Ortobene 23 febbraio 2020

La testimonianza di Paolo Palumbo, il giovane chef di origini nuoresi affetto da Sla e reduce dalla straordinaria esperienza che l’ha visto protagonista al festival di Sanremo, apre il nuovo numero del settimanale diocesano. La vita, la fede, la famiglia al centro della riflessione condivisa con il nostro settimanale.
Nella pagina della vita ecclesiale spazio alla Giornata mondiale del malato e alla riflessione del Vescovo Antonello nella celebrazione diocesana che si è tenuta nella chiesa del Sacro Cuore a Nuoro.
Ampia la sezione culturale centrata sulle figure di Sergio Atzeni – con un focus sul suo rapporto con il paese di Orgosolo – ed Enzo Espa con la pubblicazione di alcuni inediti da parte dell’istituto Bellieni di Sassari.
La cronaca dei paesi porta a Galtellì con la decisione da parte dell’amministrazione comunale di inviare uno psicologo nelle scuole per l’ascolto dei giovani, a Dorgali va avanti invece l’iter per la realizzazione della Casa di riposa tanto attesa, mentre in città si sono ritrovati studenti di tutta la provincia e dell’Ogliastra per le gare di corsa campestre.
Impreziosisce il numero di questa settimana l’intervista a Giovanni Impastato, fratello di Peppino l’attivista ucciso dalla mafia a Cinisi, a Nuoro per incontrare gli studenti e presentare il suo libro Oltre i cento passi.
le consuete rubriche completano l’edizione della settimana.

© riproduzione riservata

Ultima modifica: 20/02/2020