Un aiuto per la comunità di Bitti

bitti

[NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO: ogni settimana saranno pubblicate le novità della sottoscrizione]

 

* * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL FEBBRAIO 2021

La CEI dona 100 mila euro per Bitti e il totale supera 321 mila euro 

Si è conclusa la sottoscrizione avviata dalla Diocesi per Bitti, conseguentemente all’alluvione che ha colpito popolazione e territorio.

La somma finale, di euro 321.374,94, è stata raggiunta grazie ai bonifici arrivati da ogni parte, grazie a enti e privati, tra i quali l’ultimo in ordine di tempo è il riconoscimento che la Conferenza Episcopale Italiana ha fatto alla Diocesi, consistente in una donazione di 100 mila euro.

Tra gli ultimi bonifici si segnala quello pervenuto dalla Diocesi di Iglesias (euro 5.000,00), oltrea ulteriori contributi pervenuti da quella di Tempio-Ampurias (euro 900,00) che si aggiungono ai 25.000,00 già arrivati.

Un grande ringraziamento a tutti, per una solidarietà diffusa e generosa, che permetterà alla Diocesi di proseguire nelle prossime settimane l’aiuto che sta offrendo – tramite la Caritas e la parrocchia – soprattutto alle famiglie e alle persone singole, le quali hanno bisogno di recuperare ragioni di vita e di speranza. Una volta elargiti tutti i contributi, faremo conoscere da queste colonne come essi sono stati utilizzati.

 

 * * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL 21 GENNAIO 2021

Al 21 gennaio 2021, i contributi pervenuti al conto della Diocesi per l’emergenza Bitti ammontano a euro 213.749,84.

Enti: Tra i bonifici pervenuti ultimamente segnaliamo: Diocesi di Tempio-Ampurias euro 25.000,00; Parrocchia di Barumini euro 650,00; Parrocchia S. Teresa di Gesù euro 650,00; Parrocchia S. Gavino Martire euro 1.210,00; Parrocchia SS. Crocifisso (Galtellì) euro 1.605,00; Parrocchia S. Michele Arcangelo (Sarule) euro 2.500,00.

Privati: Dai privati sono giunti bonifici per un totale di euro 7.511,79.

L’utilizzo dei fondi pervenuti è rivolto soprattutto a famiglie e persone singole che hanno bisogno di recuperare arredi ed elettrodomestici; ad attività commerciali in ginocchio, perché inattive da tempo; a privati che hanno perso i propri mezzi di trasporto.Prossimamente presenteremo un resoconto più articolato.

Chi volesse partecipare alla sottoscrizione può farlo ancora con contributo utilizzando il seguente IBAN della Diocesi: IT34N020081730200000 4299287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

 * * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL 15 GENNAIO 2021

Al 15 gennaio 2021, i contributi pervenuti al conto della Diocesi per l’emergenza Bitti ammontano a euro 177.123,05. 

Enti: Tra i bonifici pervenuti ultimamente segnaliamo: euro 2.505,00 della parrocchia di San Giuseppe; euro 350,00 dalla parrocchia di San Giorgio Martire in Villaputzu; euro 900,00 dalla Parrocchia di san Giovanni Battista; euro 7.500,00 dalla Diocesi di Ales-Terralba.

Privati: Dai privati sono giunti bonifici per un totale di euro 700,00.

L’utilizzo dei fondi pervenuti è rivolto soprattutto a famiglie e persone singole che hanno bisogno di recuperare le cose essenziali, tra le quali arredi ed elettrodomestici, grazie a un voucher del valore di euro 1.000, da spendere direttamente presso gli esercizi commerciali di Bitti.

Chi volesse partecipare alla sottoscrizione può farlo ancora con contributo utilizzando il seguente IBAN della Diocesi: IT34N020081730200000 4299287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

* * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL 30 DICEMBRE 2020

Al 30 dicembre 2020, i contributi pervenuti al conto della Diocesi per l’emergenza Bitti ammontano a euro 164.678,05.

Enti: Tra i bonifici pervenuti ultimamente segnaliamo: euro 350,00 dalle parrocchie di Solarussa e Zerfaliu (Diocesi di Oristano); euro 1.000,00 dalla parrocchia di Nostra Signora di Fatima (La Caletta); euro 1.000,00 dalla Parrocchia del S. Cuore (Diocesi di Alghero-Bosa); euro 300,00 dalla parrocchia di S.Francesco in Nuoro.

Privati: Dai privati sono giunti bonifici per un totale di euro 5.875,00.

L’utilizzo dei fondi pervenuti – con tanta gratitudine ai privati e agli enti e associazioni – è concordato con il parroco, tramite la Caritas. I primi aiuti riguardano in particolare le famiglie, alcune delle quali hanno bisogno di recuperare le cose essenziali, tra le quali arredi ed elettrodomestici. Per questo si è disposto di mettere a disposizione di queste famiglie un voucher, per ciascun nucleo, del valore di euro 1.000. Esso va speso direttamente presso gli esercizi commerciali di Bitti. Alla data del 30 dicembre sono stati consegnati 30 voucher per altrettante famiglie, per un valore complessivo di euro 30.000,00. Sono allo studio altri interventi in altri settori.

Ricordiamo che l’Iban per poter effettuare i bonifici è il seguente: IT 34 N 0200 817 3020 0000 4299 287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

* * *

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL 18 DICEMBRE 2020

Prosegue la sottoscrizione, aperta dalla Diocesi, con la causale “Emergenza Bitti”, in seguito all’alluvione del 28 novembre che, iniziata lunedì 30 novembre, ha fatto registrare nell’ultima settimana una vera e propria impennata di aiuti, con bonifici che, alla data del 18 dicembre, hanno raggiunto la somma di euro 157.570,05. Grazie di cuore a tutti.

Questi i dati degli ultimi versamenti:

Enti: Caritas di Oristano euro 2.000,00; Caritas di Lanusei 2.000,00; Parrocchia S. Romualdo di Bonarcado 1.500,00; Parrocchia S. Pietro 180,00; Parrocchia S. Caterina d’Alessandria di Dorgali 150,00; Parrocchia N.S. delle Grazie di Nuoro 2.961,00; Monastero Carmelitane Scalze di Nuoro 1.000,00; Scuola di meditazione 1.000,00; Consiglio del volontariato di Bitti 1.000,00; Centro Vincenziano di Bitti 250,00; Gruppo Vincenziano di Nuoro 600,00; Figlie Eucaristiche di Cristo Re 500,00; Vides Volontariato Internazionale Donna Educazione 12.000,00. Privati: sono pervenuti bonifici per un totale di euro 45.710,00.

Ricordiamo che l’Iban per poter effettuare i bonifici è il seguente: IT 34 N 0200 817 3020 0000 4299 287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

* * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE ALL’11 DICEMBRE 2020

La sottoscrizione che la Diocesi ha aperto con la causale “Emergenza Bitti”, in seguito all’alluvione del 28 novembre, iniziata lunedì 30 novembre e che prosegue, alla data dell’11 dicembre, ha raggiunto la somma totale di euro 87.428,05.

Nell’ultima settimana risultano arrivati i seguenti bonifici:

EntiDiocesi di Alghero-Bosa euro 5.000,00; Diocesi di Lanusei 6.500,00; Delegazione Regionale Azione Cattolica 200,00; Parrocchia Sacro Cuore 5.000,00; Parrocchia S. Maria Maggiore 1.000,00; Parrocchia Santa Maria 1.170,00; Parrocchia San Giovanni Battista 1.475,00; Parrocchia Santa Caterina D’Alessandria 1.940,00; Azione Cattolica Italiana della Diocesi di Nuoro 600,00; Pontificio Seminario Regionale Sardo 500,00; Il Mandorlo Soc. Coop. A.R.L. di Nuoro 3.000,00.

Privati: sono pervenuti bonifici per un totale di euro 6.300,00.

Ricordiamo che l’Iban per poter effettuare i bonifici è il seguente: IT 34 N 0200 817 3020 0000 4299 287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

* * *

 

I DATI DELLA SOTTOSCRIZIONE AL 4 DICEMBRE 2020

La sottoscrizione che la Diocesi ha aperto con la causale “Emergenza Bitti”, in seguito all’alluvione del 28 novembre è iniziata lunedì 30 novembre. In pochi giorni la somma totale pervenuta è di euro 53,263,00 (dati aggiornati al  4 dicembre), così suddivisi:

Diocesi: Nuoro (euro 20.000,00); Ozieri (euro 5.000,00); Tempio-Ampurias (euro 2.000,00); Cagliari (euro 5.000,00).

Parrocchie: Dorgali (euro 5.750,00).

Religiose ed Enti variVincenziane di Orosei (euro 100,00); Figlie di Cristo Re di Lanusei (euro 1.000,00); Libreria S. Paolo di Nuoro (euro 50,00).

Privati: sono pervenuti 112 bonifici, per un totale di euro 14,363,00.

Ricordiamo che l’Iban per poter effettuare i bonifici è il seguente: IT 34 N 0200 817 3020 0000 4299 287, indicando la causale: Emergenza Bitti.

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Vita diocesana

Argomenti: Bitti Diocesi di Nuoro Emergenza Bitti

Publicato il: 27-02-2021