I Vescovi, presto un messaggio alla comunità isolana

CES

Nei giorni lunedì 1 e martedì 2 ottobre si è riunita a Cagliari, presso il Seminario Regionale Sardo, la Conferenza episcopale sarda, sotto la presidenza di monsignor Arrigo Miglio.
«Ampio spazio – scrive il segretario monsignor Sebastiano Sanguinetti nel comunicato finale – è stato dedicato al Seminario Regionale e al progetto formativo annuale. Il rettore, don Antonio Mura ha comunicato ai vescovi anche alcuni dati numerici. Hanno fatto il loro ingresso nella comunità 13 nuovi alunni provenienti dalle diverse diocesi della Sardegna. La comunità quest’anno è composta complessivamente da 57 seminaristi. Inoltre sono state presentate anche le linee portanti del Sesto Anno, che avrà una nuova impostazione e nuovi percorsi formativi ed esperienziali, in vista dell’ammissione al presbiterato».
I Vescovi sardi hanno poi convenuto di rivolgere «alla comunità isolana un messaggio sull’attuale congiuntura socio-economica della Sardegna. Occasione e obiettivo del messaggio è quello di riprendere, alcuni contenuti e istanze della Settimana Sociale dei Cattolici Italiani tenutasi a Cagliari il 26-29 ottobre 2017, che aveva come tema “Il lavoro, che vogliamo libero, creativo, partecipativo e solidale”. Appare opportuno – si legge ancora nel comunicato – sottolineare alcune priorità fortemente sentite dalla popolazione e vicine alla sensibilità della Chiesa. Il messaggio sarà pubblicato entro la fine di ottobre, in coincidenza con il primo anniversario del grande evento, che ha visto fortemente coinvolte tante energie presenti nella realtà delle diocesi isolane».
I vescovi ritengono poi «utile e urgente offrire ai sacerdoti delle linee orientative su una corretta attuazione dell’Esortazione Apostolica “Amoris Laetitia”, soprattutto relativamente al capitolo 8°, dedicato all’accompagnamento, al discernimento e all’integrazione delle fragilità familiari. Sono stati individuati i passaggi per arrivare alla stesura del sussidio, che prevedono una larga consultazione nelle dieci diocesi isolane, l’apporto di qualche esperto e il confronto con altre simili iniziative avviate in altri parti d’Italia e del mondo».
Infine, la Conferenza ha provveduto alle seguenti nomine: il padre Pier Giacomo Zanetti, gesuita, e padre Gabriele Biccai, carmelitano, sono stati nominati padri spirituali presso il Pontificio Seminario Regionale Sardo. Il dottor Franco Manca, incaricato regionale per i Problemi sociali e del lavoro, che subentra a don Giulio Madeddu. Il dottor Michele Spanu di Sassari, nuovo incaricato regionale delle Comunicazioni sociali, e il dottor Michele Corona di Oristano, vice incaricato che subentrano, rispettivamente al dottor Marco Piras e al dottor Giuseppe Manunta. La signora Maria Scanu di Alghero, incaricata regionale del “Progetto Policoro”, che subentra al signor Simone Cabitza.

© riproduzione riservata

Pubblicato in: Conferenza Episcopale Sarda

Argomenti: Conferenza Episcopale Sarda

Publicato il: 16-10-2018