numero 18 del 15 maggio 2022

Le parole del Papa contro la guerra e il ricordo della testimonianza di Takashi Nagai, il radiologo giapponese che spese la vita per i malati di Nagasaki, aprono il nuovo numero del settimanale diocesano.
In primo piano, sui temi dell’educazione, una ampia intervista al pedagogista e divulgatore Lorenzo Braina. Da Nuoro spazio all’evento organizzato da Sebastiana Falchi e Nietta Condemi De Felice dedicato alla sensibilizzazione sul tema della tutela dei minori e alla ripresa del progetto “No dipendenze” dedicato alle scuole primarie.
Lo speciale dedicato ai progetti realizzati anche grazie all’8×1000 presenta “Sulle ali dell’inclusione”, reso possibile dalla collaborazione tra Caritas diocesana e SpeedySport: oltre alla descrizione degli eventi in programma anche una testimonianza degli atleti della Speedy e una intervista al responsabile del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica Massimo Monzio Compagnoni.
Nella sezione culturale storia de “Sa Rutunda”, il vecchio carcere di Nuoro, e il ritratto di tiu Antoni Cuccu, l’uomo che vendeva ed editava libretti dedicati alla poesia in lingua sarda.
Nelle pagine della vita ecclesiale prosegue il cammino verso la beatificazione di padre Solinas, questa settimana il tema è quello delle “reducciones” gesuitiche in America Latina. Un approfondimento è poi dedicato al rapporto tra Chiesa ortodossa russa e Stato.
Nella pagina dei paesi il Messaggio del Vescovo ai funerali della madre di don Roberto Carta e la conclusione dei lavori di ristrutturazione della chiesa parrocchiale di Mamoiada.
Le rubriche e i commenti completano il numero in edicola e in distribuzione agli abbonati.

Ultima modifica: 12/05/2022